Guerra dei talenti e rincorsa al candidato IT: le nuove strategie di attraction


Guerra dei talenti e rincorsa al candidato IT: le nuove strategie di attraction

Chatbot, coding game, coding challenge e hackathon: la tecnologia trova terreno fertile anche in ambito HR dando vita al recruiting 4.0.

ll paradigma del mercato del lavoro è radicalmente cambiato: il profilo STEM è al centro dei need aziendali di tutti i settori. Conteso, con più potere, il professionista IT vive un momento storico in cui sono le aziende che devono rendersi attrattive e trasmettere la propria innovazione; al tempo stesso, i candidati devono destreggiarsi tra hard e soft skills all’interno di nuovi processi di recruiting pervasi dalla tecnologia.

Secondo la ricerca di ManpowerGroup, il 47% delle aziende a livello mondiale non riesce a trovare le persone di cui ha bisogno e il trend è in crescita se si considera proprio il settore dell’Information Technology. Come può un’azienda emergere in uno scenario in cui tutte le aziende ricercano candidati IT? Come può un’impresa raccontare e trasmettere la propria innovatività ai candidati in fase di attraction di questi?

Spesso i professioni tech e IT ricercati fanno parte della generazione Millennials: non voglio perdere tempo, pretendono esperienze digitali eccellenti e completamente customizzato, preferiscono sposare i valori aziendali e progetti specifici di crescita, piuttosto che soffermarsi ai meri aspetti economici.

Di fronte al cambio generazionale, oggi, la difficoltà delle aziende, di tutti settori, è attrarre i profili, ancora prima di selezionarli.

“Da un lato, volevamo rispondere alla necessità delle aziende che vogliono rendersi più attrattive verso specifici profili del mondo IT, dall’altro l’intento era avvicinarci alle caratteristiche tipiche del target Millennials. Abbiamo capito che dovevamo rendere più ingaggianti e divertenti i processi di selezione e non solo, e così, abbiamo pensato di sviluppare il coding game Asteroids e svariate coding challenge – come quella durante la Milano Digital Week - che potessero mettere alla prova non solo le hard skill, come la conoscenza dei linguaggi, ma anche la curiosità, l’intraprendenza e la creatività del professionista IT” Ivan Fadini, Business Innovation Director, di ManpowerGroup Italia, commenta alcune delle soluzioni che Experis, società del gruppo, con cui sta supportando i proprio clienti, come modalità innovative di recruting.

Hackathon, coding game, coding challenge permettono - in modalità diverse - di raccontare l’innovazione aziendale, parlando attraverso le nuove tecnologie.

Ivan Fadini, Business Innovation Director, di ManpowerGroup Italia, ne ha parlato anche durante l’intervista di Martina Mauri dell’Osservatorio HR del Politecnico di Milano, dedicata a quella che oggi è ribattezzata “guerra dei talenti”, dovuta alla trasformazione delle competenze e al sostanziale disallineamento del sistema formativo, riguardante soprattutto i profili IT.

 

Per maggiori informazioni sui nostri servizi alle aziende, contattaci.