Quali sono le figure strategiche ricercate nel settore food?

Sezione:
Data di pubblicazione:

Riflettori puntati sul lavoro nel settore alimentare dopo l’inizio della grande esposizione universale di Milano. Per capirne le dinamiche e gli sviluppi futuri ci viene in aiuto la recentissima survey Work in Food realizzata da ManpowerGroup.

Sovrapponendo i trend del food con le dinamiche occupazionali in Italia, si può senza dubbio affermare che il settore alimentare italiano appare solido e ad alto potenziale. A guidare le assunzioni è in modo inequivocabile la Produzione nella quale, per tutto il 2015, si concentrerà l’80% delle nuove assunzioni.

Per quel che riguarda il Commercio, sarà invece la logistica ad assorbire il 35,7% delle nuove posizioni. In generale, fatta eccezione per le grandi aziende, che in Italia sono poche, Innovazione, Marketing e Sales non registreranno nuovi picchi occupazionali. Un segnale preoccupante dato che il settore già registra difficoltà a tenere il passo dei concorrenti stranieri che puntano in maniera decisa proprio su queste funzioni. Ancor più allarmante è poi il dato che certifica che solo il 12% del campione intervistato investirà nell’assunzione di figure legate all’esportazione, come, ad esempio, l’Export Manager.

Export Area Manager e Responsabile di Produzione sono senza dubbio due figure strategiche: i livelli di consapevolezza delle aziende italiane sono però molto differenti.

Sebbene la figura dell’Export Area Manager sia quella di cui le aziende italiane avrebbero più bisogno per rispondere alle grandi sfide del mercato globale, dall’indagine risulta che questa figura non sia tra le più gettonate e, soprattutto, circa il 45% delle aziende italiane non sia disposto a riconoscergli l’esatto controvalore di mercato.

Nel secondo caso, parlando del Responsabile di Produzione, le aziende italiane lamentano una grande difficoltà nel reperire queste figure professionali sul mercato, pur percependone il bisogno.

Per affrontare la sfida globale, soprattutto per le PMI italiane è necessaria quindi una crescita culturale a livello manageriale, che garantisca una maggiore visione strategica, grazie al supporto di manager esterni. Per approfondire il tema è possibile consultare la ricerca completa Work in Food – Future Jobs Trends in the Food Industry

Follow us experis FB experis linkedin experis twitter
© 2016 Experis - All Rights Reserved