Come cambia il lavoro con l’Industria 4.0

Sezione: Career
Data di pubblicazione:

Prima c’è stato il vapore, utilizzato per le macchine meccaniche, poi l’energia elettrica e la conseguente produzione di massa; infine le tecnologie informatiche. Secondo gli esperti, però, a queste tre rivoluzioni industriali ne segue una quarta, quella che stiamo vivendo: è definita Industria 4.0 e non è riconducibile ad una specifica invenzione, quanto piuttosto ad un modo nuovo di utilizzare internet nello spazio fisico, il cosiddetto internet delle cose. Il frigo intelligente che fa la spesa oppure la sveglia che suona prima se per strada c’è traffico sono esempi di queste tecnologie “smart” controllabili grazie a internet e in grado di raccogliere dati.
La catena produttiva dell’Industria 4.0 è quindi fortemente automatizzata: i macchinari sono connessi tra loro e ottimizzano la produzione comunicando via wireless; il prodotto finale è altamente personalizzato grazie ad un sistema produttivo molto flessibile.

Ovvio, quindi, che questo nuovo paradigma comporti una riorganizzazione nel mondo del lavoro: alcune mansioni probabilmente scompariranno e ne emergeranno altre di nuove, legate alla creatività e all’intelligenza, caratteristiche che le macchine non hanno.
Nel tempo, l’Industria 4.0 permetterà verosimilmente di lavorare come, dove e quando si vuole perché i macchinari saranno controllabili via smartphone e tablet.
Serviranno però nuove specializzazioni e nuove competenze. Non è un caso se in Germania, Paese all’avanguardia per quanto riguarda il modello 4.0, si è spinto molto sulla formazione, in particolare sull’alternanza scuola-lavoro, grazie alla quale gli studenti si recano in azienda per imparare sul campo come funzionano le cose.
L’informatica sarà certamente una componente fondamentale nei nuovi lavori che ci aspettano con la rivoluzione 4.0. Spazio quindi a figure ad alta specializzazione IT, magari nella sicurezza dei sistemi: con la progressiva digitalizzazione e automazione dei processi produttivi, sarà infatti necessario proteggere dati e lavoratori da potenziali attacchi informatici.
Il tuo cv è pronto per l’Industria 4.0?

Follow us experis FB experis linkedin experis twitter
© 2016 Experis - All Rights Reserved