HR COMPENSATION MANAGER

Azienda

Gruppo Bancario attivo in Italia nel settore del Debt Purchasing e Debt Servicing

Descrizione


Per Gruppo Bancario specializzato in soluzioni di finanziamento alle imprese, ricerchiamo un HR Compensation Manager per la sede di Milano .

Requisiti

Si occuperà di :

Analizzare la retribuzione base, attraverso la verifica della coerenza interna e della competitività esterna della retribuzione stessa.

Studiare e pianificare i livelli retributivi di base, definendo o rifocalizzando la struttura e i programmi retributivi, in particolare, le linee di politica retributiva, i criteri di riconoscimento delle prestazioni, valorizzando in termini temporali gli effetti delle decisioni di tale politica sul monte salari complessivo e sulle situazioni retributive individuali.

Diagnosticare la retribuzione variabile attraverso l’individuazione di aree di miglioramento di tale retribuzione e delle altre quote retributive collegate alla prestazione.

Studiare la retribuzione variabile attraverso la progettazione e la revisione del relativo sistema che comprende la definizione di principi e di obiettivi, la scelta dei modelli, la determinazione dei cicli temporali, la simulazione costi•benefici, la selezione dei criteri di misura delle prestazioni e la loro definizione.

Analizzare i fringe benefits (benefici addizionali), attraverso l’individuazione di aree di miglioramento del sistema retributivo aziendale.

Effettuare uno studio sul pacchetto dei benefits, progettandolo o revisionandolo.

Studiare l’applicazione dei singoli benefits ai diversi profili.

La risorsa ideale dovrà possedere una solida conoscenza relativamente agli orientamenti strategici, alla struttura e al sistema professionale. Le conoscenze specifiche comprendono teorie, metodi, tecniche e strumenti atti a verificare la coerenza degli elementi retributivi, a definire o rifocalizzare strategie e politiche retributive aziendali quali il posizionamento, il mix retributivo (retribuzione base e fringe benefits) e le differenziazioni interne, nonché a trasformare scelte di politica retributiva in piani definiti, temporizzati e valutati in termini di costi. Necessaria la capacità di analisi, la capacità di risolvere problemi complessi in modo articolato, e di risolvere problemi operativi, individuando soluzioni concrete (problem solving). La conoscenza della lingua inglese e la capacità d’uso delle tecnologie informatiche ne completano il profilo.

Luogo di lavoro:

MILANO

Disponibilità:

Assunzione diretta

Tipologia:

Full Time

Data pubblicazione:

22/11/2021

Codice annuncio:

38594

Visualizzazioni annuncio:

417

Nome filiale:

728 BANK & INS- JEFF. WELLS M

Numero di candidati ricercati:

1
NOTE LEGALI:
Experis è una compagnia eticamente responsabile. Il servizio è gratuito. I candidati ambosessi (L.903/77 - D.Lgs. n.198/2006) sono invitati a leggere l'informativa Privacy su www.experis.it Aut. Min. Prot. N. 1116 - SG - del 26/11/04.
Il titolare della registrazione e/o candidatura dichiara di essere a conoscenza delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci o contenenti dati non più rispondenti a verità come previsto dal D.P.R. nº445 del 28.12.2000

HR COMPENSATION MANAGER

MILANO
Assunzione diretta
Full Time
22/11/2021
38594
417
728 BANK & INS- JEFF. WELLS M
1

Azienda

Gruppo Bancario attivo in Italia nel settore del Debt Purchasing e Debt Servicing

Descrizione


Per Gruppo Bancario specializzato in soluzioni di finanziamento alle imprese, ricerchiamo un HR Compensation Manager per la sede di Milano .

Requisiti

Si occuperà di :

Analizzare la retribuzione base, attraverso la verifica della coerenza interna e della competitività esterna della retribuzione stessa.

Studiare e pianificare i livelli retributivi di base, definendo o rifocalizzando la struttura e i programmi retributivi, in particolare, le linee di politica retributiva, i criteri di riconoscimento delle prestazioni, valorizzando in termini temporali gli effetti delle decisioni di tale politica sul monte salari complessivo e sulle situazioni retributive individuali.

Diagnosticare la retribuzione variabile attraverso l’individuazione di aree di miglioramento di tale retribuzione e delle altre quote retributive collegate alla prestazione.

Studiare la retribuzione variabile attraverso la progettazione e la revisione del relativo sistema che comprende la definizione di principi e di obiettivi, la scelta dei modelli, la determinazione dei cicli temporali, la simulazione costi•benefici, la selezione dei criteri di misura delle prestazioni e la loro definizione.

Analizzare i fringe benefits (benefici addizionali), attraverso l’individuazione di aree di miglioramento del sistema retributivo aziendale.

Effettuare uno studio sul pacchetto dei benefits, progettandolo o revisionandolo.

Studiare l’applicazione dei singoli benefits ai diversi profili.

La risorsa ideale dovrà possedere una solida conoscenza relativamente agli orientamenti strategici, alla struttura e al sistema professionale. Le conoscenze specifiche comprendono teorie, metodi, tecniche e strumenti atti a verificare la coerenza degli elementi retributivi, a definire o rifocalizzare strategie e politiche retributive aziendali quali il posizionamento, il mix retributivo (retribuzione base e fringe benefits) e le differenziazioni interne, nonché a trasformare scelte di politica retributiva in piani definiti, temporizzati e valutati in termini di costi. Necessaria la capacità di analisi, la capacità di risolvere problemi complessi in modo articolato, e di risolvere problemi operativi, individuando soluzioni concrete (problem solving). La conoscenza della lingua inglese e la capacità d’uso delle tecnologie informatiche ne completano il profilo.
NOTE LEGALI:
Experis è una compagnia eticamente responsabile. Il servizio è gratuito. I candidati ambosessi (L.903/77 - D.Lgs. n.198/2006) sono invitati a leggere l'informativa Privacy su www.experis.it Aut. Min. Prot. N. 1116 - SG - del 26/11/04.
Il titolare della registrazione e/o candidatura dichiara di essere a conoscenza delle sanzioni penali previste in caso di dichiarazioni mendaci o contenenti dati non più rispondenti a verità come previsto dal D.P.R. nº445 del 28.12.2000